Una musica gialla da cocktail: il Vocal Ensemble di Letteraria al Fano Jazz by the Sea 2019

La musicalità, che è la cifra stilistica della scrittura di Fitzgerald nel Grande Gatsby, si è sposata perfettamente con la musica che il Vocal Ensemble ha intonato. La fusione di questi due magici elementi, unitamente alla bella voce di Alessandra Lopedote che ha letto alcuni brani, hanno fatto sì che scaturissero e fossero veicolate emozioni vere ed estremamente forti che hanno coinvolto un folto pubblico estremamente attento in una cornice superlativa. Bellissimo il Chiostro di San Domenico che, immerso nei colori vividi dell’estate, ha fatto da cassa armonica alle stupende voci del quartetto rendendo spettacolare la riuscita del concerto.

Alessandra Lopedote legge un brando da Il Grande Gatsby nella traduzione di Maura Maioli.
Vocal Ensemble
Vocal Ensemble

Francis Scott Fitzgerald conquista il pubblico di Fano Jazz by the Sea

È attraverso l’elegante entusiasmo di Nicola Manuppelli che Francis Scott Fitzgerald arriva al pubblico di Letteraria, ospite di Fano Jazz by the Sea. Manuppelli parla tenendo il microfono come se fosse un cantautore, perché sente la musica nelle parole.

Queste le impressioni raccolte da un pubblico attento che ha contribuito con il suo calore alla riuscita dell’evento.

Nicola Manuppelli traccia un incredibile ritratto di Fitzgerald, le sue occasioni perdute, i fallimenti, il “decennio perduto” nell’alcol, le delusioni ricevute dagli amici, primo fra tutti Hemingway a cui dice “tu parli con l’autorità del successo e io con l’autorità del fallimento. Non potremo più sederci allo stesso tavolo”. Era uno scrittore troppo avanti e troppo grande per la sua generazione. Sicuramente un genio e Nicola Manuppelli appassionante nel ritrarlo.

Manuppelli racconta Fitzgerald

Fano Jazz by the Sea 2019 ospita Premio e Giornate di Letteraria

Grazie alla rinnovata collaborazione tra Letteraria e Fano Jazz by the Sea, il dialogo tra letteratura e musica torna all’interno del Festival nello spazio Narrazioni in jazz. La musica può completarsi di parole ma anche le parole sanno tradursi in musica, come nel caso dell’autore a cui è dedicato il doppio appuntamento di quest’anno: Francis Scott Fitzgerald. È a lui che dobbiamo l’invenzione dell’espressione “Età del jazz” ed è a lui che Narrazioni in Jazz vuole rendere omaggio.

Il 24 luglio 2019 Nicola Manupelli , traduttore e curatore per l’elegante casa editrice Mattioli 1885 di alcuni dei romanzi e delle raccolte di racconti più noti di Fitzgerald, traccerà un ritratto del grande romanziere in un incontro che prende avvio dal consiglio che in una lettera egli diede all’amica esordiente Francis Turnall: “Devi vendere il cuore”.

Il 25 luglio 2019 a raccontare Fitzgerald saranno direttamente le parole del Grande Gatsby. La lettura sarà accompagnata dallo specialissimo commento dello swing del Vocal Ensemble di Letteraria, una musica gialla da cocktail.