Nido di vespe: il teatro civile alla Sala Verdi del Teatro della Fortuna

In occasione della VI edizione delle giornate del Premio Letteraria, torna il teatro civile che nelle edizioni precedenti ha già regalato forti emozioni. Questa volta lo spettacolo arriva da Roma e ci riporta indietro nel tempo fino alla seconda guerra mondiale.

Agli incroci tra alcune strade come via dei Quintili, via dei Lentuli, Via Diana e poche altre si trovano edifici originali a due piani, tipici della borgata costruita in economia e senza ordine negli anni ’30, tra i due acquedotti romani Claudio e Felice e le vie consolari Tuscolana e Casilina.

Il quartiere è il Quadraro, una delle zone urbane più attive della Resistenza e l’unico ad aver ricevuto la medaglia d’oro al valore civile nella Capitale. Qui il 17 aprile del 1944 il colonnello Kappler ordinò il più grande rastrellamento dopo quello del Ghetto Ebraico. Furono prelevati 2000 maschi dei quali ne furono deportati 947. Dopo vari spostamenti furono mandati in Germania nei campi di lavoro e solo la metà tornò a casa.

Il Console tedesco definì quelle strade un “Nido di vespe”; gli abitanti erano pervasi da un forte senso antifascista e lì si organizzava la Resistenza romana. Il rastrellamento tedesco fu chiamato Operazione Balena, ma non servì a fermare i residenti che continuarono a organizzare azioni contro i tedeschi.

Lo spettacolo Nido di vespe di Simona Orlando, con la regia di Daniele Miglio, ricorda le vittime di quel terribile episodio a cui non è stato data la giusta importanza. Daniele Miglio e Cinzia Ciabatta, accompagnati dalla chitarra di Dario Benedetti, faranno rivivere sulla scena le vere storie dei deportati.

Il programma della VI edizione del Premio Letteraria 2019 presentato alle autorità presso il Comune di Fano

Torna  con la 6^ edizione il Premio Letteraria. L’11 il 12 e il 13 ottobre 2019, tre giorni dedicati alle 73 opere in concorso, con il coinvolgimento di 34 case editrici e ben 900 studenti lettori delle scuole superiori che, dopo aver letto e valutato le opere in concorso, decretando la rosa dei finalisti, ci sveleranno i vincitori di questa edizione. Oggi, presso il Comune di Fano, gli organizzatori del Premio hanno presentato alle autorità il programma delle Giornate, ricche di ospiti ed eventi di grande rilievo culturale. Il Sindaco Massimo Seri ha espresso grande soddisfazione per la realizzazione dell’evento che offre l’opportunità ai giovani di avvicinarsi alla lettura rendendoli protagonisti . Anche il Vice Presidente del Consiglio regionale delle Marche  Renato Claudio Minardi ha ribadito la valenza culturale del premio non solo a livello comunale ma anche regionale. Ha voluto sottolineare anche l’importanza della ricaduta del premio sulle biblioteche delle scuole a cui rimarranno le 730 copie dei titoli in concorso inviate dalle case editrici.

Letteraria, Le giornate del premio: Il Programma 2019

Manca ormai pochissimo all’inizio delle Giornate del Premio Letteraria che si svolgeranno nei giorni 11, 12 e 13 ottobre 2019. Un programma ricco di incontri, dibattiti e laboratori che coinvolgeranno sia le scuole partecipanti che la cittadinanza. Qui di seguito il Programma giorno per giorno con tutti gli eventi, i nomi degli autori italiani e dei traduttori dei romanzi stranieri e i luoghi che accoglieranno i partecipanti ed il pubblico.

Errata Corrige: il Laboratorio di scrittura creativa con Guido Conti si svolgerà Sabato 12 ottobre alle ore 16.00 e non alle 18.45 come da programma.

Clicca qui per scaricare il programma in pdf.

Una musica gialla da cocktail: il Vocal Ensemble di Letteraria al Fano Jazz by the Sea 2019

La musicalità, che è la cifra stilistica della scrittura di Fitzgerald nel Grande Gatsby, si è sposata perfettamente con la musica che il Vocal Ensemble ha intonato. La fusione di questi due magici elementi, unitamente alla bella voce di Alessandra Lopedote che ha letto alcuni brani, hanno fatto sì che scaturissero e fossero veicolate emozioni vere ed estremamente forti che hanno coinvolto un folto pubblico estremamente attento in una cornice superlativa. Bellissimo il Chiostro di San Domenico che, immerso nei colori vividi dell’estate, ha fatto da cassa armonica alle stupende voci del quartetto rendendo spettacolare la riuscita del concerto.

Alessandra Lopedote legge un brando da Il Grande Gatsby nella traduzione di Maura Maioli.
Vocal Ensemble
Vocal Ensemble

Francis Scott Fitzgerald conquista il pubblico di Fano Jazz by the Sea

È attraverso l’elegante entusiasmo di Nicola Manuppelli che Francis Scott Fitzgerald arriva al pubblico di Letteraria, ospite di Fano Jazz by the Sea. Manuppelli parla tenendo il microfono come se fosse un cantautore, perché sente la musica nelle parole.

Queste le impressioni raccolte da un pubblico attento che ha contribuito con il suo calore alla riuscita dell’evento.

Nicola Manuppelli traccia un incredibile ritratto di Fitzgerald, le sue occasioni perdute, i fallimenti, il “decennio perduto” nell’alcol, le delusioni ricevute dagli amici, primo fra tutti Hemingway a cui dice “tu parli con l’autorità del successo e io con l’autorità del fallimento. Non potremo più sederci allo stesso tavolo”. Era uno scrittore troppo avanti e troppo grande per la sua generazione. Sicuramente un genio e Nicola Manuppelli appassionante nel ritrarlo.

Manuppelli racconta Fitzgerald

Fano Jazz by the Sea 2019 ospita Premio e Giornate di Letteraria

Grazie alla rinnovata collaborazione tra Letteraria e Fano Jazz by the Sea, il dialogo tra letteratura e musica torna all’interno del Festival nello spazio Narrazioni in jazz. La musica può completarsi di parole ma anche le parole sanno tradursi in musica, come nel caso dell’autore a cui è dedicato il doppio appuntamento di quest’anno: Francis Scott Fitzgerald. È a lui che dobbiamo l’invenzione dell’espressione “Età del jazz” ed è a lui che Narrazioni in Jazz vuole rendere omaggio.

Il 24 luglio 2019 Nicola Manupelli , traduttore e curatore per l’elegante casa editrice Mattioli 1885 di alcuni dei romanzi e delle raccolte di racconti più noti di Fitzgerald, traccerà un ritratto del grande romanziere in un incontro che prende avvio dal consiglio che in una lettera egli diede all’amica esordiente Francis Turnall: “Devi vendere il cuore”.

Il 25 luglio 2019 a raccontare Fitzgerald saranno direttamente le parole del Grande Gatsby. La lettura sarà accompagnata dallo specialissimo commento dello swing del Vocal Ensemble di Letteraria, una musica gialla da cocktail.