Annunciati i vincitori della VI edizione del Premio Letteraria

Giovanna Granato con la traduzione del romanzo La casa dei nomi di Colm Tóibín e Claudia Zonghetti con la traduzione di E dal cielo caddero tre mele di Narine Abgarjan sono le vincitrici ex aequo del Premio Letteraria per la sezione Romanzo in traduzione.

Il Premio Letteraria per la sezione autori va a Enrico Ianniello con il romanzo La compagnia delle illusioni.

La menzione Letteraria in città va a Gala Maria Follaco per la traduzione del romanzo Tokio express. Il riconoscimento va al libro che la cittadinanza ha maggiormente apprezzato e preso in prestito presso la Memo Mediateca Montanari. Quest’anno la vincitrice della menzione ha ricevuto in premio una tela raffigurante uno scorcio della città di Fano eseguito dalla pittrice Anna Lucia Fantastico.

Alla presenza del Sindaco Massimo Seri, dell’ Assessore alla Cultura Caterina Del Bianco e del Vice Presidente dell’ Assemblea Legislativa della Regione Marche Renato Claudio Minardi, alcuni degli oltre novecento ragazzi che hanno formato la giuria del Premio Letteraria sono stati i protagonisti della serata di premiazione insieme ai 10 finalisti. Molto raffinata la presentazione mirabilmente condotta da Emanuele Rebecchini che ha intervistato i giovani lettori della giuria; graditi e ammirati gli intermezzi vocali dei ragazzi del coro del Liceo Marconi che hanno accompagnato la serata con le loro voci melodiose. La blogger Beatrice Tomasi ha seguito la serata dal backstage coinvolgendo i ragazzi sul palco con le sue domande e presentando i libri attraverso le storie pubblicate su Instagram, uscendo così dalla presentazione classica a favore dei nuovi mezzi di comunicazione social che con la loro immediatezza creano un link immediato con il pubblico.